martedì 30 agosto 2016

Addio Gene



Ero molto "attaccato" a questo film. In special modo a questa scena ed al ritratto che appare alla fine di essa. Pochi di voi capiranno il perchè.

.... comunque con Gene Wilder se ne va un altro grande attore.


Piazza bella Piazza.



Mi permetto di segnalare a "chi di dovere" quanto si verifica nella nostra piazza principale e nel suo contesto. Manutenzione non significa solo "fiorellini". Con un minimo di attenzione in più si potrebbero risparmiare tanti "soldini" e apparire immensamente meglio.
Penso non sia necessario aggiungere altro. 


lunedì 29 agosto 2016

Risparmio energetico



Ecco la Vasto che mi piace.Tutto Corso Mazzini fino a Piazza Verdi alle 4.30 del mattino. Buio pesto. Perché sprecare energia quando a quell'ora non passa nessuno?
Veramente qualcuno passa. Mentre passavo io c'era una donna che andava a piedi (presumibilmente) a lavorare ma era vestita di bianco. C'era qualche auto ma dotata come di norma di fanali. Tuttavia, rispetto a questo esiguo numero di frequentatori, i lampioni spenti valgono un risparmio notevole per la "Terra".
Continuiamo così. Spegniamo altre luci.




Si capirà l'ironia?


sabato 27 agosto 2016

Trova la differenza



La foto sopra l'ho fatta io agli inizi degli anno 80 "a Vasto". La foto sotto l'ha fatta Roberto qualche giorno fa "a Vasto". 
Dimmi dove trovi la differenza. Poi se vuoi apriamo un dialogo.


venerdì 26 agosto 2016

Solidarietà



La solidarietà non si dimostra dicendo "io c'ero". La solidarietà si deve esprimere in silenzio. 
Dopo aver "osservato" come si sono comportate alcune organizzazioni locali in "altre occasioni", ho notato che c'è tanta gente che partecipa per puro spirito di carità ma c'è anche tanta gente, specialmente tra i vertici di queste associazioni, che non vede l'ora di "mostrare".
Inoltre la "cattiva" informazione o la disorganizzazione, dovuta spesso alla concitazione del momento, porta a tanto spreco di risorse in eccesso e a carenza di generi effettivamente necessari.
In quel momento agisce anche la "speculazione" ma questa è un'altra storia.
Al di là di tutte le chiacchiere mi chiedo come mai, visto che ormai è acclarato che questi "drammi" colpiscono l'Italia frequentemente, non esista un organo istituzionale che immediatamente coordini gli aiuti chiedendo specificamente quanto necessario, non lasciando alla "solidarietà convulsa" di agire a vanvera. 


giovedì 25 agosto 2016

Amatrice



Spulciando tra le mie carte è uscita fuori questa cartolina. Non ricordavo di averla. Era nascosta tra gli abbonamenti dell'Atac e i programmi del Cinema Ausonia.
E' un ricordo di quando ero all'Università. Bel posto, bella gente, bei sorrisi.
Mi sono chiesto: "perchè è uscita fuori proprio oggi?" 

mercoledì 24 agosto 2016

Spelonga ... e il terremoto



... e mi sono ricordato di Spelonga, dove in agosto si svolge la Festa Bella.

Nella chiesa di Sant'Agata, c'è la bandiera sottratta dagli "spelongani" ai Turchi nella battaglia di Lepanto (1561). 

Ormai tanti anni addietro mi recai in quel luogo con degli amici per assistere alla "festa" e magari "rubare" qualche idea. Seppi allora che  a Spelonga venne girato il film Serafino, con Adriano Celentano. Non poteva essere scelto posto migliore per tale film visto che questo borgo (frazione di Arquata) è racchiuso all'interno di due aree naturali protette.

Oggi il terremoto.
Spero non ci siano morti.
Spero che sia salva la Bandiera e non abbiano subito gravi danni le opere d'arte, perchè per quanto riguarda il resto, il popolo (300 anime) di questo luogo saprà velocemente ricostruirlo.

Il terremoto



Eppure sono sicuro che "l'uomo selvatico" si accorgeva dell'imminente terremoto. 
Ad Alessandro Pompeo Berti viene attribuito uno studio sui terremoti, conservato nell'archivio storico di Lucca. Lui che in quegli anni viveva a Vasto descrive minuziosamente ogni azione di ogni attimo della giornata. Dalla portata di acqua dei ruscelli al movimento degli animali, dalla temperatura atmosferica al colore del mare eccetera. Anche Gaetano Vallone, importante medico vastarolo, ha scritto un piccolo "libriccino" sull'argomento. 
Questa notte ho avuto la sensazione che qualcosa stava avvenendo. Ho cominciato a sentire tremori e scricchiolii in casa, fino alla scossa forte, quella che per fortuna di tutti noi ha fatto muovere solo i lampadari.
A casa mia la campana di vetro contenente la statuina di Sant'Anna ha cozzato con quella della Madonna Addolorata, rendendo ancora più avvertibile il fenomeno, tanto che ho fatto un giro per casa per osservare meglio ed ho lanciato un messaggio su Facebook per vedere se altri avessero percepito la scossa. Ho ricevuto tanti riscontri.

Già nei giorni scorsi però qualcosa si avvertiva ma di questo non parlo. Non vorrei esser preso per ... Berti o Vallone.

martedì 23 agosto 2016

Se non puoi andare al mare



Vi siete mai chiesti cosa c'è da fare a Vasto quando non si può andare al mare? Scommetto che vi sarete risposti: "si può andare al supermercato". 
Mi è successo tanti anni addietro a Vetriolo Terme in Trentino. L'unico svago era quello di scendere a Levico. Da allora durante le giornate in cui "si preferisce" non andare in spiaggia, mi sono sempre chiesto: "ma cosa fanno i villeggianti quando a Vasto il tempo non è buono?". Girano con le auto e intasano il centro alla ricerca di "qualcosa". Proprio di quel "qualcosa" che abbiamo ma che non sappiamo offrire.
Cercano anche qualcosa che non c'è. Per esempio una ludoteca comunale.

Proporrei una buona idea in merito ma ... finirebbe assieme alle altre che ho buttato.

lunedì 22 agosto 2016

L'estate sta finendo?



Oggi comincia quella tarda estate tipicamente vastarola che tra tante bellissime giornate e qualche romantica giornata piovosa arriva fino al 30 settembre. 
Io penso che proprio questo sia il periodo in cui Vasto potrebbe "rivelarsi" con tutte le sue peculiarità, dal mare alla cultura, dalla cucina al folclore. Peccato invece che chi opera nel settore turistico, a partire dalle Istituzioni, sia già stanco e trascuri questo "speciale" periodo.

Si concentra tutto intorno a Ferragosto e ... 



domenica 21 agosto 2016

Toson d'Oro



Mi pregio suggerire una idea per il prossimo Toson d'Oro. Chiedo scusa della mia intromissione visto che dopo trent'anni nessuno mi è riconoscente per aver "ideato e posto in essere" questa rievocazione storica.
Auguro alla "mia creatura" altre infinite edizioni, con la speranza che venga recuperato il vero e originario significato della manifestazione.

Mi limito a questo per non urtare la sensibilità altrui ma pubblico il "cartello" che segue:


sabato 20 agosto 2016

Il Malocchio compie 30.000 visualizzazioni.




A quanto pare l'argomento, pur trovandoci nel 2016, "attira". Siamo giunti, senza alcun tipo di promozione, a 30.000 visualizzazioni. Non esprimo commenti. non mi conviene. Hai visto mai!

mercoledì 17 agosto 2016

Penso che fino alla fine del mese .... vi lascerò con questo video.


video


Una serata di "Freddagosto" che comunque rimarrà nei miei ricordi. In questa estate 2016 tra alti e bassi, tra chiari e scuri, tra lallero e tra lallà, io ci sono stato.
Grazie alla Nuova Libreria, grazie a Civico Zero (che mi ha regalato il video) e grazie a tutti i partecipanti. Ringrazio anche chi è andato a dire a mia madre che "un architetto, che è stato anche Assessore alla Cultura, non può mettere i dischi in piazza! E' sconveniente".  
Nonostante il freddo ..... il resto aggiungetelo voi.

lunedì 15 agosto 2016

Buon Ferragosto



Auguro a (quasi) tutti un Ferragosto felice come quello che passai io, assieme alla mia famiglia, a San Lorenzo negli anni Sessanta (1964 ... penso).


domenica 14 agosto 2016

Amenità ferragostane ... come dice Ben.


Il mio amico Beniamino Fiore, molto spesso mi invia "regalini". Lui sa che li apprezzo molto.
Il confronto con l'attualità non ha storia.
Visto che ho deciso di contare fino a mille prima di sollevare polemiche ... sto zitto.




Oggi il Vespa Club al d'Avalos



Dovrebbero farmi socio ad honorem gli amici del Vespa Club. Dal 1957 a cavallo  di una Vespa non è per tutti. 
Oggi a Palazzo d'Avalos - pare che a Vasto non ci siano altri luoghi - un interessante raduno degli "amici" del famoso "mezzo di locomozione".

sabato 13 agosto 2016

Il disco pesa la Disco no.



Sembra brutto dirlo ma ogni volta diventa più difficoltoso organizzare qualcosa e poi diventa tutto "comune". 
Certo non siamo in molti a riproporre serate con gli "antichi" dischi in vinile (specie a 45 giri), perché siamo in pochi ad aver conservato queste "memorie" dell'epoca e quelli che hanno comprato questi dischi successivamente non conoscono le atmosfere dell'epoca; tuttavia costa fatica portare con se i pesanti pacchi di dischi. 
Sarebbe più facile portare con se un "attrezzino" piccolo piccolo e leggero, ma vuoi mettere la soddisfazione di portare con se un "museo" e suscitare la curiosità di tanti?
Ogni anno dico che sarà l'ultima volta. Vedremo come andrà questa sera e .....

venerdì 12 agosto 2016

Ben ritrovati!



Ben ritrovati. 
Sono stato due giorni senza internet e senza telefono. In qualsiasi periodo dell'anno non avrei avuto problemi, anzi sarebbe stato gradevole, ma in questi giorni, in preparazione della serata di domani 13 agosto in piazza Barbacani sono stato molto a disagio. Finalmente è arrivato dopo una lunga attesa, un ragazzo che ha sostituito un filo marcio nella centralina di Largo de Litiis. 
Ora posso nuovamente tornare ad invitarvi e a chiedervi di invitare tutti gli amici a partecipare alla serata. Quest'anno saranno presenti anche gli amici di "Civico Zero" con il loro camper attrezzato e pronti a fare foto.

Con l'occasione però voglio raccontarvi un "fatterello".
Ieri in piazza Barbacani una famiglia di turisti si faceva fotografare con lo sfondo del Castello Caldoresco. Ad un certo punto il capofamiglia (non so se si può ancora chiamare così il maschio adulto che era nel gruppo) mi ha chiesto: "scusi, dov'è villa gioiosa?" Io meravigliato gli ho detto che non sapevo che a Vasto ci fosse un luogo chiamato villa gioiosa. Lui allora mi ha detto: "siamo appena arrivati e vorremmo sapere cosa c'è da vedere in questa città". Io ho indicato alcuni percorsi e alla fine - la curiosità è più forte di me - ho chiesto: "ma chi vi ha detto che a Vasto c'è villa gioiosa?" La persona mi ha risposto: "no, non era proprio villa gioiosa ma un luogo che finiva per osa". Io ho ribadito: "forse per os!". "Si per os" risponde lui. "Ah! è Palazzo d'Avalos", ho concluso. "Già, Palazzo d'Avalos!" ha risposto lui salutandomi.
Ma come si fa a capire villa gioiosa invece di Palazzo d'Avalos?

......................

Mi raccomando non mancate.

mercoledì 10 agosto 2016

Roba da pazzi!



Roba da pazzi, adesso non si può nemmeno usare una parola come "cicciottella". Le atlete italiane di tiro con l'arco si sono offese per essere state descritte con questo termine. Addirittura è stato rimosso il direttore del giornale che aveva "permesso" il termine "cicciottelle" nell'articolo pubblicato.
Cosa dovremmo allora pensare noi quando una di loro ha risposto "vogliamo solo tirare"?
Basta, non se ne può più di questo "politicamente corretto"!
Io sto con Clint Eastwood e anche con lo "juventino" Mughini.

P.S. La foto non c'entra niente ma mi piaceva così. .... con Kate Moss? E' un caso. A me piacciono le "cicciottelle".

lunedì 8 agosto 2016

La serata si terrà anche in caso di diluvio



La cultura si fa in vari modi. Inutile che mi dilunghi su questo argomento. Venite numerosi e allegri.


Fabio Basile



"Quando estrai la catana, la devi usare"
Ieri ho seguito gli incontri di Judo alle olimpiadi. Ho visto subito, negli occhi e nel comportamento spavaldo di Fabio Basile, chi avrebbe vinto la medaglia d'oro.
Voleva vincere e ha vinto. L'avversario non contava, contava solo lui. E ha vinto.
Ricordo nel lontano 1970 i campionati studenteschi a Roma. Cercavano un "48 kg" io avevo 14 anni e mezzo. Il maestro era perplesso ma io mi mostravo sicuro. Vincerò io gli dicevo. Si convinse.
Alle operazioni di peso mi presentai con le mutande a Y e una vistosa macchia di inchiostro sulla coscia destra (mi era scoppiata una penna in tasca). Ridevano tutti. io con loro. Mi convinsi ancora di più che avrei vinto.
Nei combattimenti non ascoltai nessuno feci di testa mia e li vinsi tutti. In finale fui l'unico a vincere per ippon. Il mio colpo era lo O soto gari come quello che ha usato Fabio Basile per vincere l'oro a Rio.
Io non ero il più forte anzi non ero affatto forte ma mi mostravo sicuro, sorridevo, spiazzando l'avversario che di volta in volta avevo davanti e gli causavo preoccupazione. "Quando estrai la catana, la devi usare" e io la usavo. Devi togliere il tempo di riflettere all'avversario. Devi fare in modo che non si accorga dei tuoi punti deboli. Lo fai girare e colpisci. Hai vinto.
Ora, età a parte, non potrei più battermi a Judo a causa degli scafoidi rotti in entrambi i polsi ma nella vita "se estraggo la catana la uso" vinco.
Quando la mostro solamente perdo.


Non smetterò mai di ringraziare il destino che mi ha fatto trascorrere un anno della mia vita nel Collegio San Gabriele di viale Parioli a Roma. Quell'anno ho imparato "quasi" tutto.


domenica 7 agosto 2016

... e del mirabile fortunale che bloccò il Tosone.



In pochi conoscono la storia e quindi pochissimi sanno che il Toson d'Oro attrae la pioggia. Non è un caso di esoterismo ma di statistica. Già nel 1723 piovve ogni giorno di permanenza a Vasto dei Principi Colonna. E' piovuto quasi sempre durante o nelle ore o nei giorni prossimi alle 29 edizioni della rievocazione storica.
Quest'anno per la prima volta si è provata una grande paura della pioggia e si è rinviata la manifestazione. Strano.
"Zia Giulietta" mi ha mostrato in sogno una lettera di colore verde. Io, che non ricordo il resto ed il contesto del sogno, non ne conosco il contenuto né conosco il significato di questo. Se siete in grado di spiegarmi questa "visione" contattatemi.
Spero che la data da destinarsi per la "trentesima" edizione della rievocazione storica non sia spostata ... all'anno prossimo.



Le foto sono di Tizana Carfagna.

sabato 6 agosto 2016

Il Toson d'Oro e la Sciabica



Ebbene si! Per richiamare la vostra attenzione mi comporto come tanti altri: vi attiro con una immagine che sicuramente è adatta a questa funzione.
Lo faccio perchè domani sarà una data importante. Domani sarà glorificato Francescopaolo D'Adamo.
Domani, infatti, si terrà la "Trentesima" dico "Trentesima" edizione del Toson d'Oro e la "Decima" dico "Decima" edizione della sciabica. Le due manifestazioni sono state ideate e curate per tanti anni dal sottoscritto (si guarderanno bene dal dirvelo). Questo sta a evidenziare, assieme a tanto altro, quanto ho dato alla mia città.
Mi fa piacere che la sciabica diventi un ricordo del grande amico Mario Pollutri che ha, col suo impegno, fatto vivere al meglio la "rievocazione" di questo antico e povero sistema di pesca. 
Vorrei dire lo stesso di chi invece cura negli ultimi anni il Toson d'Oro ma non posso.
Nel film Medea, Pierpaolo Pasolini fa dire da Giasone al Re di Corinto: "questa pelle di caprone, lontana dalla sua terra non significa nulla". Io parafrasando dico: "lontana dalla Cultura questa manifestazione non significa nulla". Volete la folla? In prossimità di Ferragosto troverete la folla. Tuttavia ditemi: oltre che "il viso dell'attore", cosa lasciate alla gente che assiste?
Potrei aggiungere altro ma perchè dedicare pensieri e parole a gente che coglierebbe in esse solo il mio personale rancore? 
Vado a buttare un po' di diamanti ai porci. Azione ben più meritevole.

giovedì 4 agosto 2016

Marilyn Monroe



Alle ore 3.42 del giorno 5 agosto 1962 moriva Norma Jean Bacher. La ricorderemo alla Nuova Libreria di Piazza Barbacani attraverso i miei dischi in vinile e letture tratte da libri a lei dedicati.

Vi aspetto alle ore 21.30 di domani (5 agosto)

Che fine ha fatto quello di San Michele?



Il Sindaco di Perth Lisa Scaffidi ha pubblicato un'interessante articolo sulla sua pagina Facebook. L'articolo parla dell'uso dei navigatori satellitari e di eventuali "imprecisioni" di questi.
Questo articolo mi ha incuriosito a tal punto che mi sono messo a cercare gli elementi di rilevazione posti a Vasto e mi sono accorto che quello posto sulla chiesa di San Michele Arcangelo) non c'è più. (Quello nella foto si trova sulla facciata della chiesa di San Francesco di Paola)
Io che ho curato il restauro di questa chiesa, ricordo che all'epoca prestammo molta cura e rispetto per questo importante elemento di rilievo. Che fine avrà fatto? 

La Signora Scaffidi dice: "Una notizia così interessante! Non posso pensare che i notiziari locali non ne parlino! L'ho dovuto sapere da un amico all'estero!" (How interesting is this! Cant believe it has not been reported in our local news! Had to hear about it via a friend from overseas!)

Noi da chi dovremmo riuscire ad avere notizie sulla scomparsa dell'importante oggetto? 

mercoledì 3 agosto 2016

The day after



Non chiedetemi giudizi sulla Notte Bianca. Non mi interessa esprimerne. Chi ha gradito, ha gradito. Chi non ha gradito non ha gradito. Non è "più" un mio problema. Io mi sono "rilassato" e per certi versi divertito. Proporre musica è sempre stata la mia passione e ringrazio sempre chi mi da questa possibilità. Se poi sono abituato alle "nozze coi fichi secchi" il problema è solo mio.



martedì 2 agosto 2016

Notte Bianca



Oggi si attende il grande evento. Io, stanco di passare le nottate a "redarguire i pisciatori", sarò in piazza Barbacani, assieme a Vittorio BF, a proporre musica a 45 giri. Peccato non poter assistere allo spettacolo di Giovanni Cacioppo.
... a proposito! La testa di Cacioppo mi è stata concessa, suo malgrado, da "Ziopino".

lunedì 1 agosto 2016

Dalla Russia con furore



Ma devo preoccuparmi se dalla Russia in questi giorni mi segnalano un numero esagerato di visualizzazioni? 
Vuoi vedere che mi "spiano" come fanno con Hillary Clinton e Donald Trump? 
Forse vorranno sapere come mai non mi interesso più di "certe" cose.