venerdì 9 settembre 2016

Olimpiadi di .... Roma



Lo so, il problema è complesso, tuttavia non si può rinunciare ad un'occasione come le Olimpiadi dicendo: siccome ci sono troppi ladri, speculatori, intrallazzatori eccetera non bisogna farle. Penso che per rifiutare una occasione di questo tipo bisognerebbe avere ben altre motivazioni.
Forse ci riteniamo non all'altezza? Forse sappiamo (ormai con certezza) che ladri, speculatori, intrallazzatori eccetera sono "imbattibili"? Per questo rinunciamo? 
Le Olimpiadi non potrebbero essere invece una occasione per dimostrare che siamo capaci di liberarci da questa "piaga"? 
Ripeto, il problema è complesso, ma vorrei che si dessero ai cittadini motivazioni più convincenti, così da non far pensare ad una occasione perduta ... per incapacità. Non esiste un progetto da valutare, magari da "contestare"? Si parla di sprechi. Ma quali sprechi? E perchè non parliamo di lavoro? Dove finiscono quei soldi "sprecati"? Se finiscono nelle tasche dei lavoratori italiani e non in quelle di ladri, speculatori, intrallazzatori eccetera, ben venga lo "spreco".

Possibile che gli italiani siano diventati così coglioni da dire "si" oppure "no" solo per "partito preso"?

... ma poi, è possibile che una nazione intera deve sottostare alla decisione di un "Consiglio Comunale"? Non sarebbe il caso che la "Nazione", attraverso i suoi rappresentanti, decidesse? 

(continua)

1 commento:

Giuseppe Franco Pollutri ha detto...

Toh... Lo penso anch'io!